Il cinema nell’era del virtuale

Autore David N. Rodowick
Titolo originale The Virtual Life of Film
Lingua Italiano
Collana New Media, 2008
ISBN 8885982987
Pag. 214
Copertina Morbida
Dimensioni cm 16 x 23
Prezzo € 25,00

“Gran parte dei nuovi media sono stati pensati partendo da una metafora cinematografica: una certa idea di cinema sussiste nei nuovi media”, sostiene David N. Rodowick. Il cinema ricopre, secondo Rodowick, una posizione decisiva nella genealogia delle arti del virtuale: mentre il film sta scomparendo, il cinema persiste – per lo meno nelle forme narrative immaginate da Hollywood a partire dal 1915. Vedere un film sta diventando un anacronismo poiché ogni aspetto del produrre e vedere film è sempre più digitale. Questo libro, il primo pubblicato in Italia dall’eminente studioso anglosassone, chiarisce come le tecnologie digitali confermino il cinema come cultura audiovisiva matura del XX secolo e come stiano preparando il terreno a una nuova cultura audiovisiva i cui tratti sono ancora indistinti.


David N. Rodowick, docente di Visual and Environmental Studies presso Harvard University, ha insegnato e avviato il programma di film studies presso Yale e il King’s College. La sua attività di ricerca comprende: estetica, filosofia dell’arte e della cultura contemporanea, la storia della teoria del film e l’impatto sociale delle nuove tecnologie.

Share